Le otturazioni in amalgama

Nel mondo dell’odontoiatria è apparso interessante uno studio che risponde alla domanda che mi fanno molto spesso nella pratica quotidiana – si utilizzano ancora le otturazioni in amalgama? In effetti, è risaputo che oggi negli studi dentistici privati è quasi andato in disuso l’utilizzo di questo materiale per le otturazioni. Si considerano obsolete, indesiderate esteticamente, ma come leggerete nel seguente articolo, anche dannose per l’ambiente, e cioè contrariamente a quanto si crede che le otturazioni in amalgama sono dannose alla salute delle persone perché tra l’altro contengono mercurio.

Secondo quanto scritto su Dental Tribune, da Brussel arriva uno studio che è stato condotto per conto della Commissione Europea che raccomanda la graduale abolizione dell’uso dell’amalgama dentale nei prossimi anni a causa degli effetti negativi del mercurio sull’ambiente. Secondo i risultati dello studio pubblicato, il divieto dovrebbe essere in linea con le più severe normative dell’ Unione Europea in materia dei rifiuti relativi all’amalgama dentale.

Quindi, come si può intuire già dalla sezione introduttiva, il tema di questo documento indica un problema collegato all’ambiente, e non con la salute dei pazienti che hanno le otturazioni in amalgama.

È interessante notare che,contrariamente a quanto accade in Croazia, nel testo seguente è citato che negli altri paesi europei si utilizzano insufficentemente i metodi alternativi che non contengono mercurio perché molti odontoiatri non sono ancora completamente a conoscenza delle nuove metodologie, ovvero c’è una credenza popolare che le otturazioni in amalgama durano più a lungo.

amalgam-1

Foto 1 e 2: Sostituzione delle otturazioni in amalgama con materiale composito

kompozit-1

L’attenzione ci attira anche sul fatto che mostra che nel 2007 il mercurio ha avuto più di 60 diversi utilizzi nell’UE di cui l’amalgama dentale è la seconda per quanto riguarda la quantità del mercurio (24%). Dopo che ci si è posti come obiettivo la diminuzione della produzione del cloro-alcalino entro il 2020, che è al momento leader dell’amalgama, il mercurio in odontoiatria sarà il principale consumatore del mercurio.

Anche se non esiste una teoria scientifica e un consenso che contestino l’utilizzo delle otturazioni in amalgama (cioè l’utilizzo del mercurio come uno degli ingredienti di questi tipi di otturazioni) come dannoso per la salute delle persone, esiste una reale pericolosità per l’ambiente. Infatti, è quasi impossibile evitare l’inquinamento dell’ambiente durante la stessa produzione. Questo è anche il motivo principale per il quale è stato fatto questo studio che sottolinea questo problema e che ha come l’obiettivo l’implementazione di nuova legge che vieterebbe completamente l’utilizzo dell’amalgama.

A conoscenza di quanto detto, già da tanto tempo non utilizzo le otturazioni in amalgama. Preferisco le soluzioni moderne e di maggiore qualità che alla fine, di fatto sono anche più belle nella bocca del paziente. Ogni sorriso è più bello e splendente se è anche bianco al suo interno.

drmartinko

Leave a Reply