Come e quando procedere alla cura canalare di un dente?

In questo blog post vorrei parlare di  una  situazione che mi capita spesso quando curo i denti dei miei pazienti. Quando si presenta il mal di denti o un altro tipo di problema con un dente in particolare è subito chiaro che un intervento sarà inevitabile. In questo caso, i miei pazienti hanno solo una cosa in mente – sarà possibile salvare il dente?

lijecenje-zuba-03

Prima di tutto, è importante notare che il dente deve essere curato quando la polpa è danneggiata o infetta a causa di una carie non curata in tempo e quando questa infezione purtroppo non può essere trattata con antibiotici. Oltre alle infezioni causate dalla carie, la polpa può essere danneggiata per un impatto, frattura o un elevato numero d’interventi sullo stesso dente. Quando la polpa non viene curata  l’infezione può diffondersi sull’osso intorno al dente creando un granuloma.

lijecenje-zuba-01

Durante la procedura, il farmaco chiamato Depulpin viene inserito nel dente. Dopo un certo tempo, che dipende dall’estensione dell’infezione della polpa dentale il dente viene aperto, si puliscono i canali,  il nervo viene estratto (senza dolore) ed il dente viene riempito con una massa di guttaperca. Il dente viene poi chiuso con un’otturazione permanente e  in alcuni casi con una corona dentale. Se tutto è andato bene durante la procedura, il dente non dovrebbe dare  nessun problema e può durare per tutta la vita. Purtroppo ci sono anche dei casi in cui i trattamenti ripetuti sullo stesso dente non portano buoni risultati. In quel caso il dente dovrà essere estratto, ma fortunatamente nel nostro centro questo non succede così spesso.

 

Foto: Shutterstock

drmartinko

Leave a Reply